Attendere prego...

News

Scegli uno dei nostri impianti:

Archivio News

Tutte le News

Acquachiara, prosegue la linea verde: ai due metri arriva Emiliano Aiello

News pubblicata il 29/07/2019
Napoletano a metà. No, non è una rivisitazione della celeberrima canzone di Pino Daniele "Nero a metà" ma solo il modo in cui ama definirsi Emiliano Aiello, centroboa classe 2000, nuovo acquisto della Carpisa Yamamay Acquachiara. Nativo di Catania - dove nasce, vive e muove le prime bracciate - Aiello lo scorso anno ha disputato un'ottima stagione quale terminale offensivo della Muri Antichi in Serie A2. "Mamma è catanese, papà è napoletano di San Giorgio a Cremano - spiega il promettente attaccante"; ecco spiegato perchè il legame viscerale con le due città dei vulcani.
Il club biancazzurro ha puntato su di lui per il presente ed il futuro. "L'intenzione è quella di instaurare un rapporto duraturo nel tempo - afferma mister Mauro Occhiello - Emiliano ha ascoltato il nostro progetto sportivo e lo ha sposato immediatamente. E' un giovane che conosco già da diverso tempo avendolo affrontato a livello giovanile sia con Posillipo che con l'Acquachiara oltre ad averlo incrociato in Serie A2 quest'anno. Ragazzo volenteroso, serio, che ha voglia di confrontarsi, crescere e migliorare. Sono contento che abbia scelto l'Acquachiara e sono convinto che potrà fare molto bene".
Nel suo percorso pallanuotistico giovanile Blue Team e Muri Antichi, per poi entrare a far parte in pianta stabile delle prime squadre senior di Acese e nuovamente Muri Antichi. A livello giovanile il titolo di vicecampione d'Italia Under 17B ed una partecipazione alle finali scudetto Under 15.
"Proprio in quella occasione ho avuto modo di conoscere l'Acquachiara, diventando da subito amico con tanti giocatori - prosegue Aiello - Non nascondo che da sempre ho seguito con grande affetto il club: ho ammirato il fatto che, pur essendo una società giovane, con programmazione ed ambizione è riuscita in poco tempo ad imporsi a livello nazionale ed internazionale".
Dopo essersi distinto a livello giovanile arrivano, poi, le convocazioni con le nazionali di categoria.
"Cosa mi ha spinto ad accettare l'Acquachiara? Oltre che l'ammirazione , da sempre, verso la società il fatto che avevo voglia di crescere e confrontarmi con un ambiente diverso. La chiamata dei dirigenti è stata per me motivo di orgoglio. L'anno scorso, pur avendo una formazione giovanissima, i biancazzurri hanno messo in difficoltà formazioni più attrezzate ed esperte: il gruppo è affiatato ed Occhiello sta portando una mentalità vincente. Che campionato ci aspetta? Sicuramente un campionato difficile perchè la Serie A2 si sta confermando un torneo molto competitivo, basti pensare dalla qualità del mercato delle nostre avversarie. Ma questo non ci spaventa, anzi; ci da gli stimoli giusti per proseguire il lavoro avviato la scorsa stagione".
Un altro Aiello (dopo l'ingaggio del mancino Matteo), dunque, al roster acquachiarino.
Infine un messaggio ai tifosi: "Finalmente li avrò dalla mia parte. Voglio dare il 101% per questo club e non vedo l'ora di vedere i tifosi affollare le tribune della piscina per sostenerci. Da avversario quest'anno è stato molto difficile affrontare l'Acquachiara perchè i ragazzi del Favela's Club, sempre molto sportivi, rendevano l'ambiente una vera e propria bolgia. La tifoseria biancazzurra non ha eguali: è calda e calorosa".
Verifica la validitÓ di questo sito XHTML 2013 WebSite by Dynform.it   |   Design by Ricchi Amministrazione